Banda Rolex: vittime scelte nel Casino', solo orologi preziosi

Banda Rolex: vittime scelte nel Casino', solo orologi preziosi Agenzia Giornalistica Italiana  –  lun 25 ago 2014 Contenuti correlati Visualizza foto

(AGI) - Napoli, 25 ago. orologi - Sono tutti napoletani i cinque componenti di una banda …

(AGI) - Napoli, 25 ago. a buon mercato - Sono tutti napoletani i cinque componenti di una banda che a Ibizia rubava Rolex, tre dei quali in carcere dopo una operazione congiunta dell'Udyco (Unidad de Droga e Crimen Organizado) spagnola in collaborazione con il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia della Direzione Centrale della Polizia Criminale, il Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine e la Squadra Mobile di Napoli. Alcuni hanno precedenti specifici, altri comunque per reati contro il patrimonio. in vendita La banda selezionava le proprie vittime al Casino'. Secondo quanto si e' appreso, infatti, e' proprio nei saloni annessi al Grand Hotel sulla 'Milla de oro' che i cinque individuavano i possessori degli orologi di lusso, selezionando quelli che indossavano Rolex di alta fascia. falso Poi lo studio delle abitudini della potenziale vittima e il colpo, spesso un furto con destrezza come si dice in gergo tecnico, cioe' uno scippo. falso Un 'sistema' che avrebbe - ma per ora e' solo una delle ipotesi di una indagine che va avanti su molti fronti, compreso quello della ricettazione del bottino - anche visto portare via al legittimo proprietario un orologio da 500mila euro. Breitling Al momento non sono emersi collegamenti tra i 5 fermati (due poi sono stati rimessi in liberta' dal giudice spagnolo per il ruolo marginale nei colpi) e la criminalita' organizzata campana. "L'operazione congiunta di forze di polizia italiane e spagnole - ricorda Gennaro Capoluongo, direttore del Servizio di cooperazione internazionale della Polizia di Stato - nasce da iniziative bilaterali concordate dai ministeri degli Interni iberico e italiano e dai capi della Polizia dei rispettivi paesi". Tra i colpi messi a segno anche quello effettuato in un impianto di distribuzione carburanti, nel quale la vittima a bordo di una berlina di lusso viene avvicinata da una persona con un casco da motociclista che strappa l'orologio dal polso approfittando del finestrino della vettura aperta. E a incastrare alcuni componenti della banda, proprio le riprese Di alcune telecamere di sistemi di videosorveglianza che li ritraggono con il casco usato per lo scippo ancora in mano. (AGI)� .


\\ n